La Torre Eiffel, monumento simbolo di Parigi, si trova nella vasta area del Campo di Martezona che un tempo era destinata alle parate militari. 

Il re Luigi XV vi aveva isituito la scuola militare e lì avvenivano tutte le esercitazioni per i giovani soldati.

 

Dopo la Rivoluzione francese il Champ de Mars fu il luogo destinato alle feste nazionali.

Come riportano le cronache, migliaia di persone a partire dal 1790 accorrevano da ogni parte della Francia per festeggiare la presa della Bastiglia. 

Abbandonate le parrucche e indossando abiti rossi e blu, con coccarde, nastrini fra i capelli e fazzoletti al collo, centinaia di Francesi partecipavano agli eventi festaioli tra gli odori di cipolle arrosto e polli allo spiedo venduti nei banchetti degli ambulanti.

 

Durante il Secondo Impero il Campo di Marte fu occupato dalle Esposizioni Universali, che in quel luogo presentarono numerose innovazioni destinate a cambiare il mondo.

Una di queste fu la luce elettrica.

Dal 1867 al 1900 ci furono ben 4 edizioni dell’evento.

La Torre Eiffel, progettata dall’ingegnere Gustave Eiffel specialista in strutture metalliche, costituì il richiamo principale dell’edizione del 1889 e attirò 26 milioni di visitatori.

 

Questa famosa torre è fatta assemblando 18.000 pezzi di ferro e pesa circa 8000 tonnellate.

Come tutte le strutture accumulate nel corso delle Esposizioni, doveva essere smantellata dopo l'evento, ma nonostante le disapprovazioni manifestate da alcuni intellettuali, il monumento suscitò una così grande ammirazione nei visitatori che venne preservata.

Piazza del Trocadero

 

Dall'anno 2000 la Torre Eiffel si illumina all'inizio di ogni ora a partire dalle 22.

Migliaia di turisti appostati sulle scalinate del Trocadero, luogo dal quale se ne ha la migliore visuale (linea 6 della metropolitana), attendono il suggestivo evento. Uno spettacolo da non perdere.

 

Dal 1964 la Torre Eiffel fa parte dei Monumenti storici di Francia.

Parigi in breve

Parigi in breve

Tutte le informazioni