Montmartre è un quartiere di Parigi nel quale artisti e pittori dal 1800 in avanti hanno amato incontrarsi e vivere.

L’area, in elevata pendenza, era difficilmente raggiungibile dai mezzi  pubblici. Le carrozze non avanzavano più in alto della Place Pigalle e la ripida collina della Butta era  un luogo che pur essendo in pieno centro di Parigi, rimaneva in un mondo a sé stante che conservava vaste aree di campagna con vigne, mulini e ruscelletti.

L'ultima vigna di Montmartre in rue de Saules 

 

Nel Medioevo la zona era possesso dei monaci benedettini che la coltivavano soprattutto a vigneti.  

L'unica vigna rimasta oggi a Montmartre fu in realtà reimpiantata nel 1929, quando corse voce che si sarebbero costruite delle abitazioni nell'ex giardino di Aristide Bruant, il cabarettista dalla sciarpa rossa ritratto in un famoso manifesto di Toulouse-Lautrec.

Un gruppo di oppositori fece di tutto per contrastare il progetto e salvaguardare l'area: venne così piantata una vigna. 

Ogni anno dal 1934, il vino prodotto dal piccolo vigneto di rue de Saules viene venduto all'asta durante la Festa della Vendemmia. 

Il ricavato è offerto in beneficenza.

 "La Bonne Franquette" storico locale di ritrovo a Montmartre

 

Nella seconda metà del 1800 molti artisti provenienti da diverse parti dell’Europa, attratti da Parigi e dalla stimolante vita che si andava avviando, fecero di Montmartre il posto privilegiato di adozione vivendo in modo bohemién grazie alla benevolenza dei bottegai che spesso facevano loro credito.

 

Gli appartamenti proprio per le disagiate condizioni di accessibilità costavano meno e gli albergatori della zona erano sempre pronti a offrire alloggi a prezzi stracciati.

Il luogo poi era pittoresco, pieno di personaggi stravaganti e angoli suggestivi.

Place du Tertre

 

Il centro di Montmartre è costituito dalla Place du Tertre con a pochi metri di distanza la grande chiesa del Sacré-Coeur, che fu iniziata nel 1870 e completata nel 1914.

La chiesa del Sacré-Coeur

 

Questa grande chiesa, dal cui sagrato si gode di una spettacolare vista di Parigi, fu costruita per volere di due uomini di affari: Alexandre Legentil e Hubert Rohault de Fleury.

Panorama di Parigi da Montmartre

 

I lavori furono più difficoltosi del previsto a causa dell'instabilità del terreno che presentava alcune zone cave.

Si crearono delle fondamenta composte da 83 pilastri interrati ed eretti su pozzi in muratura molto profondi, tanto che da allora c'è chi dice che "non è la collina a sostenere la chiesa, ma viceversa..."

Montmartre da Renoir a Picasso

Montmartre da Renoir a Picasso

Storia degli artisti del quartiere