Un viaggio in Norvegia lascia sempre la voglia di tornare.

Sarà per la natura prorompente, ricca di fiumi, montagne e cascate. Sarà per il chiarore del cielo a mezzanotte oppure per le case di legno, con l’interno dal pavimento scricchiolante e l’odore di resina.

 

Bergen, il golfo di Vagen

 

La Norvegia è un bel paese e le escursioni che si possono fare sono molte: dalla gita a Capo Nord, alle isole Lofoten, alle crociere sui fiordi. 

Un tipico paesaggio nella tratta  Oslo-Bergen

 

Una buona idea può essere percorrere la tratta ferroviaria Oslo-Bergen che attraversa la Norvegia in orizzontale.

Si potranno ammirare i vari paesaggi del paese, dalle foreste alle zone vegetate solo da muschi e arbusti.

 

Bergen, la Torget

 

Una splendida cittadina da non perdere è Bergen, sulla costa ad ovest. 

Pur essendo per grandezza la seconda città dopo Oslo, mantiene la caratteristica del paese marittimo, con il suo porto e le case di legno.

Nella Torget, piazza principale della città, si trova un Ufficio Turistico dove il personale poliglotta ci potrà consigliare sulle escursioni prenotabili dalla zona.

Una fra le più apprezzate è "Norwell in a Nutshell", dove in una giornata avremo la possibilità di navigare in un fiordo, vedere cascate, paesi caratteristici e viaggiare sulla mitica Flambana, la ferrovia che sale in montagna.

Bergen è considerata per la sua posizione, la capitale dei fiordi. 

Nella piazzetta principale di Bergen dalle 7 del mattino alle 17 di pomeriggio c’è un mercato dove si vendono frutti di bosco e pesce freschissimo.

Possiamo assaggiare pesce al vapore, lessato o fritto. E mangiare gamberetti e ottimo salmone ad un prezzo piuttosto economico.

Per ammirare il paese dall'alto, possiamo prendere la Fløibanen, una funicolare che in pochi minuti ci porterà sulle alture che circondano il golfo e la città.

Bergen, Bryggen

 

Gli antichi magazzini colorati di Bryggen, lungo da riva destra sul golfo di Vagen, sono da sempre la maggiore attrattiva della città.

Scampati a devastazioni e incendi sono oggi protetti dall’Unesco e si mostrano ai visitatori nella loro semplice bellezza.

Queste casette di legno erano i depositi e le abitazioni dei mercanti della Lega Hanseatica, che da qui commerciavano i loro prodotti a partire dal 1300 fino al 1500 circa.

All'interno, il legno delle costruzioni, scuro, scricchiolante e pieno di buchi, manifesta tutta la sua età.

Bergenhus, la fortezza

 

Proseguendo avanti troveremo la Bergenhus Festning, una fortezza costruita nel 1100 a difesa del porto.

All’interno si trova l’Hakonshallen, il salone medievale voluto dal re Hakonsson per i balli e ricevimenti.

Gamle Bergen

 

Per una uscita nei dintorni di Bergen, interessante è visitare il museo all’aperto di Gamle Bergen, nel sobborgo di Elsero.

Qui è stato ricostruito un villaggio composto da più di 35 antiche case di legno dal 1600 al 1800, compresa la chiesa, la scuola e il municipio. 

E' molto divertente entrare e uscire dalle casette per curiosare.

Interno di una casa in Gamle Bergen

 

Per chi apprezza il genere, è consigliabile anche una visita alla Damsgard Manor, la villa settecentesca in legno meglio conservata di tutta Europa.

Le visite guidate sono solamente in inglese, ma anche non conoscendo bene la lingua è sufficiente ammirare gli interni, il giardino e il piccolo orto per rimanere affascinati.

All'ingresso, spesso nell'attesa che la guida finisca il precedente tour, offrono il tè e fanno mettere le ciabattine in feltro che vanno indossate durante il giro della casa per non sciupare il pavimento.

Tutto molto romantico.

 

 

All'estremità del golfo di Vagen, in un bel parco, si trova uno zoo, l'Akvariet, molto frequentato dai locali.

Qui i visitatori sono intrattenuti con spettacolini e si possono osservare pinguini e orsi polari.

Nello zoo c’è un punto di ristoro molto fornito.

 

Bergen è la città natale di molti musicisti. La casa di Edvard Grieg è diventata un museo assai frequentato dove si tengono spettacoli e concerti di musica classica.

La stazione di Bergen

 

Bergen è anche una città moderna.

L'estrazione del petrolio nel mare del Nord ha portato un discreto benessere. Ci sono ottimi hotel, una rinomata università e intense attività culturali che si svolgono soprattutto nei mesi estivi.

 

Nei mesi di maggio e giugno di ogni anno c'è un Festival Internazionale di Musica che prevede spettacoli e concerti di alto livello.

 

Il clima non è molto rigido, ma la piovosità è alta.

Un po' di pioggia non deve però scoraggiare, fa parte delle caratteristiche dei paesi del nord. La gente è solita camminare tranquillamente sotto l'acqua senza ombrello nè un minimo di riparo.

Per chi comunque non è abituato, meglio premunirsi di ombrellini e k-way!

Se avrete poi la fortuna di vedere la Norvegia anche con il sole, allora la vacanza sarà davvero meravigliosa.

Luoghiromantici.com

Luoghiromantici.com

Idee e informazioni per viaggiare