Il punto di arrivo al centro di Venezia per chi giunge in treno, è la Stazione di Santa Lucia; il Piazzale Roma invece, per chi arriva in auto o bus.

Entrambi vicinissimi, i due punti sono uniti dal ponte della Costituzione e si trovano all’inizio del Canal Grande

Procedere a piedi per la città è gradevole. Essendo Venezia un unico grande centro storico, tutto è da vedere.

L'inizio del Canal Grande dal Ponte della Costituzione

 

Potremmo iniziare dal sestiere Cannaregio, sulla sinistra della stazione. 

Da Piazzale Roma possiamo giungerci costeggiando l’ottocentesco giardinetto Papadopoli e proseguendo fino alla chiesa di San Simeone Piccolo, nel sestiere Santa Croce. In questo modo percorreremo un breve tratto di Fondamenta lungo il Canal Grande, cosa quasi sempre impossibile.

Poi saliremo sul ponte degli Scalzi per attraversare e recarci dalla parte della Stazione.

Ponte degli Scalzi, Venezia

 

Cannaregio è un sestiere gradevole, pieno di negozietti e mercati all'aperto.

Procederemo nel tratto iniziale lungo la Lista di Spagna.

Sestiere di Cannaregio

Cannaregio, Ponte delle Guglie

 

Oltrepassato il Ponte delle Guglie, sulla sinistra c’è la zona del Ghetto ebraico, dove si trovano antiche sinagoghe e un museo. Procedendo dritto lungo la Strada Nuova troveremo angoli caratteristici come il Campo dell’Anconeta e quello dei Santi Apostoli, una delle zone più pittoresche della città. 

Campiello dell'Anconeta

Cannaregio, Canal Grande

 

Ogni tanto è opportuno affacciarsi lungo il Canal Grande per godere di meravigliosi scorci di panorama. Uno dei punti più belli si trova nei pressi della Ca’d’Oro, il palazzo più noto di Venezia.

Rialto, il mercato

 

Da Cannaregio, seguendo le indicazioni per San Marco, arriveremo al Ponte di Rialto, unico ponte sul Canal Grande fino al 1854.

Qui è doveroso fare una sosta. Rialto è la zona più antica di Venezia ed anche una delle più caratteristiche (e affollate!) della città.

Conviene comunque oltrepassare il ponte e visitare un po’ del sestiere San Polo e il mercato sulla destra, prima di procedere per la Piazza San Marco.

Tutte le mattine, dal Martedì al Sabato, a Rialto si vendono frutta, verdura e pesce fin dai tempi medievali.

Piazza San Marco, Venezia

 

Risalendo sul ponte e procedendo nel sestiere San Marco, prenderemo le strette vie delle Mercerie, antico luogo di scambio di stoffe e merletti, fino ad arrivare a Piazza San Marco.

Qui c’è il cuore di Venezia:  la Cattedrale, il Campanile e le Procuratie, con gli antichi caffè sotto i portici, sono una meraviglia da osservare con attenzione.

Il raffinato Palazzo Ducale, in angolo nella Piazzetta San Marco, ci sorprenderà con l’armonia dei suoi decori in puro stile gotico veneziano.

Palazzo Ducale

 

Affacciandoci sul molo, sulla sinistra vedremo la Riva degli Schiavoni, nel sestiere Castello.

Dal Ponticello della Paglia, si ha la migliore visuale del Ponte dei Sospiri, costruito nel secolo XVII in stile barocco.

Il Ponte dei Sospiri, che dal Palazzo Ducale conduceva alle Prigioni

Piazzetta San Marco

 

Per il ritorno verso la Stazione/Piazzale Roma possiamo prendere il vaporetto (linea 1 che fa il Canal Grande) oppure continuare a piedi il nostro giro tornando indietro dagli altri sestieri.

Costeggiando i Giardinetti Reali e le Fondamenta delle Farine entreremo nei vicoli di San Marco fino alla Calle Larga, con le boutique e i negozi di lusso.

Nel campo Santa Marina Zobenigo prendiamo la gondola che ci fa attraversare e ci porta nel sestiere di Dorsoduro.

Campo Santa Margherita, Dorsoduro

 

Questa è la zona degli artisti e delle università.  Nel Palazzo Venier dei Leoni c’è la collezione Peggy Guggenheim, e vicino al Ponte dell’Accademia si trovano le Gallerie dell’Accademia.

Dorsoduro è un sestiere tranquillo, con belle passeggiate lungo i canali assolati, come le Zattere e Punta della Dogana, intorno alla Basilica della Salute.

C’è poi il Campo di Santa Margherita, ritrovo molto noto in città. Qui potremo mangiare qualcosa di tipico nelle numerose osterie.

Campazzo Tre Ponti, Piazzale Roma

 

Seguendo il Rio dei Tre Ponti torneremo poi verso Piazzale Roma.

Giardino Papadopoli e Ponte della Costituzione

 

Orientarsi a Venezia è relativamente semplice grazie ai cartelli gialli indicanti i punti strategici della città.

 

L’acquisto di una buona pianta è comunque auspicabile.

Venezia in breve

Venezia in breve

Tutte le informazioni