La Strada Statale 163

 

Da Amalfi andando verso est, superato il borgo di Atrani, troveremo un bivio che sale verso i Monti Lattari e in 5 km ci porta a Ravello, un paese a 300 metri di altitudine.

Nel Medioevo vi si erano stabiliti alcuni nobili amalfitani che qui avevano costruito le loro ville.

 Ravello, Piazza del Vescovado

 

A Ravello si trova la duecentesca Villa Rufolo, citata dal Boccaccio nel Decamerone come dimora del ricco mercante Landolfo Rufolo.

Vale la pena una visita per ammirare i resti medievali dell’abitazione e soprattutto per i meravigliosi panorami sul mare. L’ingresso è dalla piazzetta principale del paese, la piazza del Vescovado.

 

I giardini di villa Rufolo ospitano ogni estate il Ravello Festival, dedicato alla musica classica, jazz, danza, teatro e cinema.

Il palco viene allestito sulla scenografica terrazza a strapiombo sul mare.

Panorama da Villa Rufolo a Ravello

 

A Ravello si trova anche villa Cimbrone, con un altro bellissimo belvedere. La villa, trasformata in un lussuoso hotel, ha i giardini visitabili. Si trova in via Santa Chiara al numero 26.

Ravello ha accresciuto la sua fama negli ultimi decenni per essere stata frequentata da personalità come Wagner, Toscanini, Mirò, Kennedy, Churchill e attori del calibro di Paul Newman, Humphrey Bogart e Greta Garbo.

Ravello

 Maiori

 

Tornando sulla Strada Statale 163 possiamo proseguire verso Maiori. Il regista Rossellini vi girò ben tre film e il paese lo ricorda ogni anno ad Ottobre con un piccolo festival.

Proseguendo verso Salerno ci possiamo fermare nel borgo di Cetara, famoso per l’arte della colatura delle alici e poi a Vietri sul Mare, ultimo paese della Costiera noto per le ceramiche artistiche.

 

Da Amalfi, andando invece verso ovest, possiamo fare una tappa nei pressi di Conca dei Marini per visitare la Grotta dello Smeraldo.

 

Lungo la strada che costeggia il mare troveremo un ascensore con il quale si può scendere in basso, poi da lì una barchetta a remi ci porterà all’interno di questa grotta, che ha l’acqua verde per i riflessi della luce che entra al di sotto della roccia.

 

Proseguendo sulla 163, dopo gli spettacolari fiordi di Marina di Praia e Furore, ci troveremo di fronte a splendide vedute della cittadina di Positano.

Positano

 

Adagiata su un ripido pendio, piena di vicoli, piazzette e caratteristiche scalinate, Positano contribuisce al prestigio della Costiera attirando ogni anno migliaia di visitatori.

Nei piccoli negozi del centro si possono acquistare abiti, camicie, borse e parei, tipici della moda made in Positano.

Sorrento

 

Oltrepassata la cittadina possiamo dirigerci verso il versante della Penisola Sorrentina che affaccia sul golfo di Napoli.

Al centro della costa c'è Sorrento, una bella località con ottimi hotel e una pregevole tradizione culinaria.

 

Da Sorrento sono facilmente raggiungibili le isole di Capri e Ischia.

Non molto distante si trova Pompei, uno dei siti archeologici più famosi del mondo.

Amalfi

Amalfi

La storia, le immagini del borgo