Piazza del Campo, cuore della medievale città di Siena, ha la forma di una conchiglia, con una caratteristica e accogliente pendenza che invita i visitatori a sedersi per terra, per riposare e ammirare meglio la bellezza del contesto.

 

Palazzo Comunale e Torre del Mangia

 

Sul fondo di questa armoniosa piazza si trovano il duecentesco Palazzo Comunale e la Torre del Mangia, così chiamata dal soprannome del campanaro Giovanni di Duccio, detto “Mangiaguadagni” per via della passione verso il cibo e le osterie dove dilapidava i suoi denari.

 

La torre è alta 88 metri esattamente come il campanile del Duomo, per sottolineare parità di ruolo fra il potere civile e quello religioso.

Natale a Siena 

 

L'intera costruzione, di aspetto delicato nonostante la mole, è tipica espressione dell'arte senese del Medioevo, con le finestre trifore contornate da colonnine e un arco acuto riportante la balzana cittadina.

Il palazzo è realizzato in mattoni rossi e parti di travertino.

 

La pavimentazione della piazza è a ventaglio, divisa in nove settori richiamanti il numero dei governatori.

Fonte Gaia

 

In alto troviamo Fonte Gaia, con le sculture di Jacopo della Quercia i cui originali si trovano al Museo della Scala in Piazza del Duomo.

Fonte Gaia fu chiamata così per la gioia dei cittadini che videro arrivare l’acqua proprio al centro della città e festeggiarono per diversi giorni la sua inaugurazione avvenuta nel 1342.

 

I palazzi che affacciano sul Campo appartenevano alle potenti famiglie del senese, che potevano vantare prestiti fatti a sovrani e alla Curia Romana dell’epoca.

Di costruzione medievale, alcuni di questi sono stati rimaneggiati nella facciata nel corso del 1700 seguendo uno stile neo-gotico.

 

Il Palazzo Pubblico, eretto alla fine del 1200, ha al suo interno il Museo Civico, che racchiude importanti capolavori fra i quali gli affreschi di Simone Martini raffiguranti le vittorie di Guidoriccio da Fogliano e della Repubblica di Siena sui castelli del sud della regione.

Molto conosciuto anche il ciclo di affreschi di Ambrogio Lorenzetti sugli Effetti del Buon Governo.

La Piazza pronta per il Palio

 

I dipinti furono una vera e propria propaganda politica atta a riconoscere le capacità amministrative dei nove podestà, che governarono la città dal 1287 al 1355, periodo in effetti di grande splendore di Siena.

Nella Piazza del Campo ogni anno si corre il Paliogrande manifestazione storica molto amata dai Senesi.

Siena: itinerario in città

Siena: itinerario in città

Tutte le informazioni in breve