Le origini dei dolci natalizi toscani, soprattutto tipici della città di Siena, si perde nella notte dei tempi. 

Cavallucci

E' comunque certo che i cavallucci, fatti di un impasto di farina, canditi, uvetta, noci e spezie, il tutto dolcificato con miele, venissero dati ai guidatori dei cavalli che transitavano per la via Francigena

Assai nutrienti e rinforzanti, dovevano servire per rifocillare lungo i faticosi viaggi a cavallo o con i "barrocci".

barrocciai ne facevano una buona scorta nelle osterie, e se li mantenevano nelle tasche dei loro pastrani per rinfrancarsi durante i viaggi.

Natale a Siena

 

ricciarelliprodotto IGP del senese, sembra siano stati introdotti da un tale Ricciarello che apparteneva alla famiglia nobile della Gherardesca; egli di ritorno dalle Crociate, volle riprodurre nella propria terra quei dolci che tanto aveva apprezzato in Oriente.

ricciarelli senesi, una vera e propria squisitezza, sono realizzati in varie versioni, ma quella classica è fatta con semplice pasta di mandorle e zucchero a velo.

Panforte

Altra specialità tipica di Siena è il panforte.

Nato nei monasteri medioevali, veniva preparato per le occasioni importanti mischiando la farina con il miele, i fichi secchi, le mandorle, i canditi e le spezie.

Lavorazione di ricciarelli e panforte a Siena

 

Il panforte Margherita, ricoperto di zucchero a velo bianco, fu prodotto per la prima volta nel 1879, in onore della visita a Siena della regina Margherita insieme al re Umberto di Savoia.

 

Procurarsi una scorta di questi antichi dolci tradizionali, è una ragione in più per visitare la splendida città medievale di Siena durante le festività del Natale.

Siena

Siena

Scopri la città

Piazza del Campo

Piazza del Campo

Le informazioni principali