Nella Piazza del Duomo di San Gimignano in Toscana, si trovano i palazzi pubblici principali della cittadina.

Torre Chigi e Torre Rognosa 

 

Un regolamento del 1255 disponeva che le torri, che inizialmente erano molte di più, non dovessero superare in altezza quella del Podestà, che raggiungeva i 52 metri ed era detta Torre Rognosa.

La Rognosa era chiamata così perchè chi vi sostava aveva rogne, in quanto il luogo era una prigione.

Torri gemelle dei Salvucci

 

Le famiglie rivali degli Ardinghelli e dei Salvucci, appartenenti l'una ai Guelfi e l'altra ai Ghibellini, non potendo superare i limiti di altezza della Rognosa si costruirono torri gemelle.

Le torri dei Salvucci sono visibili nella Piazza delle Erbe, al lato del Duomo, i resti di quelle degli Ardinghelli, nella limitrofa Piazza della Cisterna.

Torri Ardinghelli

Il Palazzo Nuovo del Popolo, la Torre Grossa e la Collegiata

 

A destra della Collegiata c’è il Palazzo nuovo del Podestà o Palazzo del Popolo, con la Torre Grossa eretta nel 1300.

Fu costruita leggermente più alta della Rognosa per la nuova sede del Comune, misura infatti 54 metri ed è visitabile.

Dall'alto della torre si può ammirare un bel panorama sul paese e la campagna circostante.

In alto si trovano le antiche campane che con i loro rintocchi hanno scandito per secoli la vita di San Gimignano.

Panorama dalla Torre Grossa

 

All'interno del Palazzo del Popolo c'è la Sala del Consiglio, detta Sala di Dante perchè il poeta vi tenne un discorso l'8 Maggio del 1300 per convincere San Gimignano ad entrare nella lega guelfa toscana.

Palazzo Comunale, loggetta esterna 

 

Nel bel cortile decorato da affreschi si può entrare liberamente.

Acquistando il biglietto d'ingresso si possono visitare la Torre Grossa, il Palazzo Comunale e la Pinacoteca Civica, con capolavori della scuola senese e fiorentina. Il biglietto comprende la visita al Museo Archeologico, la galleria di Arte Moderna e la Spezieria di Santa Fina situati in Via Folgore di San Gimignano, verso porta San Matteo.

Panorama dalla Torre Grossa verso Porta San Giovanni 

 

Al lato del Nuovo Palazzo del Popolo c'è una loggia eretta nel 1338; serviva per ospitare le figure politiche nelle adunanze e le cerimonie pubbliche.

 

A fianco si trova il Centro Informazioni, dove è possibile prenotare tour organizzati e visite turistiche alla città.

Piazza Duomo, Palazzo Nuovo del Podestà

 

La Collegiata, terminata nel 1148, ha subito in seguito alcuni rimaneggiamenti.

L’interno è ricco di opere d’arte come gli affreschi di Benozzo Gozzoli e quelli del Ghirlandaio illustranti la vita di Santa Fina, vissuta a San Gimignano nel secolo XIII.

Davanti alla Chiesa c’è il vecchio Palazzo del Podestà con sottostante una loggia dove si trovava il passaggio per accedere ai magazzini di grano.

Il Palazzo, dopo l'edificazione della nuova sede comunale, fu adibito ad alloggio per ospitare i personaggi importanti in visita a San Gimignano. Dal 1534, divenne sede del Teatro dei Leggieri.

 

In un angolo della piazza, all'imbocco di Via San Matteo, troviamo la Torre Chigi.

Questa bellissima torre è una delle meglio conservate di

San Gimignano.

Fu edificata intorno al 1280 dalla famiglia degli Useppi.

Presenta una base in pietra chiara e la parte superiore in laterizio.

Nel loggiato al piano terra si trovavano scale rimovibili che si ritiravano alla sera per garantire maggiore sicurezza. All'esterno sono visibili le buche pontaie, che servivano per l'istallazione dei ballatoi lignei che completavano molte delle costruzioni della città.

San Gimignano

San Gimignano

La storia, le torri, i dintorni