Circondata dalle splendide colline della Toscana del sud, Montepulciano, in provincia di Siena, è ideale per un week-end romantico e rilassante.

 

  

Dopo i secoli medievali che la vedono al centro di itinerari strategici, Montepulciano conobbe un periodo di grande splendore nel Rinascimento, durante il dominio di Firenze.

Piazza Grande, Palazzo de'Nobili-Tarugi 

La solennità degli edifici di questa piccola cittadina, è una testimonianza evidente dell'importanza storica del borgo, che fu scelto dai Fiorentini come centro amministrativo principale della zona.

 Il Palazzo del Capitano del Popolo e il Pozzo dei Grifi e dei Leoni in Piazza Grande

Dal XV al XVII secolo, le famiglie dei nobili che andarono a stabilirsi a Montepulciano, si costruirono imponenti palazzi che si possono ammirare ancora oggi nella loro intatta suggestione.

Montepulciano, Palazzo Cervini di Antonio da Sangallo il Vecchio

Alla costruzione degli edifici contribuirono i migliori architetti dell'epoca: Antonio da Sangallo il Vecchio, Michelozzo Michelozzi, Jacopo Barozzi detto il Vignola, Ippolito Scalza e molti altri.

Montepulciano, Palazzo Benincasa

Chiesa di Santa Lucia

Come un perfetto scenario teatrale, Montepulciano ha fatto da sfondo a importanti eventi cinematografici.

Nel borgo sono state girate scene di film come Sogno di una notte di mezza estate di  Michael Hoffman, Sotto il sole della Toscana di Audrey Wells, The Twilight Saga e la serie in costume I Medici, con Richard Madden e Dustin Hoffmann nei panni di Cosimo e Giovanni de’ Medici.

Palazzo Comunale e Cattedrale

Nella Piazza Grande possiamo ammirare il Palazzo Comunale con la facciata disegnata da Michelozzo Michelozzi, l'architetto personale della famiglia Medici.

La struttura ricorda il Palazzo Comunale di Firenze in Piazza della Signoria.

Anche la Cattedrale richiama indubbiamente la basilica di San Lorenzo, chiesa prescelta dai Medici per le cerimonie religiose.

Fu costruita alla fine del XV secolo su disegno di Ippolito Scalza, scultore di Orvieto.

Come per la chiesa di Firenze, la facciata è incompiuta.

 

La Colonna del Marzocco suggella questo legame importante conla città di Firenze, che nel 1511 sostituì definitivamente Siena nel dominio su Montepulciano.

La lupa senese fu sostituita con il Marzocco, il leone seduto che regge lo scudo fiorentino. 

Possiamo ammirare la Colonna proprio all’inizio del Corso, nella parte bassa di Montepulciano vicino alla Porta al Prato.

 

Chiese e palazzi di straordinario valore storico e artistico si trovano sparsi per l’intero paese fino al punto più alto, verso la chiesa medievale di Santa Maria dei Servi.

Palazzo Avignonesi disegnato dal Vignola, Via di Gracciano nel Corso

Molti degli edifici di Montepulciano portano il nome delle famiglie che li hanno abitati.

Furono i Cervini, gli Avignonesi, i Contucci, i de’Nobili, i Tarugi, i Ricci...

Il basamento di Palazzo Bucelli, decorato da urne etrusco-romane

Il cortile del Palazzo Bellarmino, nei pressi di Piazza Grande 

A Montepulciano hanno vissuto personaggi come il Cardinale Roberto Bellarmino, santificato dalla Chiesa, e Marcello Cervini, che fu eletto papa nel 1555. 

E’ comunque Angelo Ambrogini il personaggio maggiormente ricordato.  

Conosciuto come  Il Poliziano, l’Ambrogini fu amico e precettore di Lorenzo il Magnifico ed è riconosciuto come il più grande poeta del Rinascimento.

 

La tradizione eno-gastronomica della zona ha contribuito a conferire a Montepulciano la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.  

 

A Montepulciano potrete provare la squisita cucina locale accompagnata dal vino della zona, il DOCG Nobile di Montepulciano.

Nel Palazzo del Capitano in Piazza Grande si trova l’Enoteca del Consorzio del Vino Nobile, dove è possibile approfondire la conoscenza di questo vino che come scrisse il Redi nel 1685 

“ Montepulciano d’ogni vino è il Re”.

Numerose degustazioni sono offerte anche nelle cantine della cittadina.

Palazzo Contucci, Piazza Grande

Spettacoli di rilievo si tengono per tutto l’anno nel Teatro Poliziano, sul retro della Piazza Grande; all’aperto nella piazza centrale durante i mesi estivi.

 

Imperdibile nella visita alla città è una sosta al Tempio di San Biagio. Si trova nel mezzo alla campagna subito fuori dal paese.

Disegnato da Antonio da Sangallo il Vecchio fu costruito nella prima metà del 1500. Il Santuario è riconosciuto come uno dei più pregevoli esempi di architettura rinascimentale. 

 

Fu voluto dal papa Leone X, figlio di Lorenzo il Magnifico, in onore alla devozione del popolo verso un affresco miracoloso che si trovava nella primitiva pieve e forse anche per riconoscenza e affetto verso Il Poliziano, che era stato suo precettore e un grande amico del padre.

Il tempio di San Biagio a Montepulciano

Proseguendo lungo la strada costeggiata da cipressi potremo raggiungere Pienza, la bella cittadina iscritta nella lista dei Patrimoni Unesco.

Il Poliziano

Il Poliziano

La storia, l'amicizia con Lorenzo il Magnifico

Romantica Toscana

Romantica Toscana

I luoghi più belli

Pienza

Pienza

Scopri la città

Vivo d'Orcia

Vivo d'Orcia

 Un minuscolo paese immerso nella vegetazione dell'Amiata

Luoghiromantici.com

Luoghiromantici.com

Idee per viaggiare