Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

La zona di San Lorenzo Firenze è vivace e pittoresca, piena di negozi e mercatini.

 

Il quartiere ha un'importanza storica notevole per Firenze, perchè è la zona di provenienza dei primi Medici, la famiglia di banchieri che resse la signoria di Firenze e poi il Granducato di Toscana, dal 1434 al 1737.

Palazzo Medici Riccardi

Al numero 3 di Via Cavour, un tempo chiamata Via Larga, si trova il loro primo palazzo e poco distanti ci sono le Cappelle Medicee e la chiesa prediletta dalla famiglia, la Basilica di San Lorenzo.

Tutte le cerimonie si tenevano lì.

Palazzo Medici-Riccardi

Il primo palazzo dei Medici, praticamente in un angolo della piazza della Chiesa di San Lorenzo, è il luogo in cui è nata la storia di Firenze dal Rinascimento in poi.

La famiglia in seguito si trasferirà nel Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria e poi a Palazzo Pitti.

Palazzo Medici, giardinetto

Palazzo Medici è un eccellente esempio di costruzione del primo Rinascimento. Fu costruito da Michelozzo nel 1444 per Cosimo il Vecchio ed è stato proprietà della famiglia fino Cosimo I.

Nel 1655 fu acquistato dai Riccardi.

Palazzo Medici-Riccardi, cortile interno

Il cortile, a pianta quadrata con loggia e festoni a graffito, rappresenta l'androne tipico del palazzo fiorentino in pietraforte.

 

In questo luogo è nato Lorenzo il Magnifico e qui si sono tenuti i festeggiamenti per il suo matrimonio con Clarice Orsini. Le cronache riportano che si festeggiò per quattro giorni; sotto al porticato del cortile furono apparecchiati i tavoli per gli invitati, mentre al centro troneggiava la statua del David di Donatello circondata da enormi coppe colme di vino. 

 Basilica di San Lorenzo

La Basilica di San Lorenzo venne disegnata dal Brunelleschi insieme alla Sacrestia Vecchia. Fu terminata da Antonio Manetti nel 1460. 

All'interno si possono ammirare numerose opere d'arte e due pulpiti in bronzo di Donatello. La facciata esterna è rimasta incompiuta.

 

Dalla chiesa si accede alla Biblioteca Laurenziana, importante opera architettonica disegnata Michelangelo.

La Biblioteca custodisce una ricca collezione di codici miniati fra i quali il Codex Amiatinus, la più antica copia manoscritta della Bibbia, che fu conservata per secoli nell'Abbazia di San Salvatore, sul Monte Amiata.

Monumento a Giovanni dalle Bande Nere

Davanti alla Basilica di San Lorenzo si trova il monumento a Giovanni dalle Bande Nere, unico condottiero della famiglia Medici, padre di Cosimo I.

Fu realizzato da Baccio Bandinelli nel 1540 per volere di Cosimo.

Pensato per l'interno della chiesa (per questo la posizione è seduta) fu però posto per lungo tempo nel Palazzo Vecchio, mentre il basamento, inizialmente lasciato all'interno della basilica, venne in seguito portato all'esterno e trasformato in fontana.

Dal 1850 la statua è stata collocata sul suo originario piedistallo. 

Cappelle Medicee

Le Cappelle Medicee, sul retro della chiesa, ospitano i mausolei dedicati alla memoria dei granduchi. La pianta è ottagonale con le pareti interamente rivestite di pietre dure. Dalla Cappella dei Principi, attraversando un corridoio, si giunge alla Sacrestia Nuova di Michelangelo con le tombe di Lorenzo il Magnifico, del fratello Giuliano, ucciso nella congiura dei Pazzi, e di altri membri della famiglia.

Nella Galleria dell'Accademia, in Via Ricasoli 58, poco prima di arrivare a Piazza San Marco, possiamo ammirare numerose sculture di Michelangelo, fra queste il famoso David.

 

Un vivace mercato di bancarelle caratterizza via dell'Ariento e alcune vie della zona di San Lorenzo.

 

Potremo trovare oggetti in pelle, souvenir, scarpe e negozi di abbigliamento che offrono prodotti a prezzi piuttosto convenienti. 

 

Nel quartiere di San Lorenzo ci sono molte taverne e ristoranti tipici.

Merita una sosta il Mercato Centrale della Gastronomia, che si trova in un edificio liberty in ferro e ghisa, proprio al centro del Mercato di bancarelle artigianali.

Eretto nel 1874 dall'architetto Mengoni, rappresenta un punto centrale per i percorsi enogastronomici fiorentini.

Il mercato nel periodo natalizio 

Il Mercato della Gastronomia è aperto dalle 8 di mattina fino a mezzanotte. All'interno ci sono caffetterie, enoteche, ristoranti e botteghe artigianali dove poter assaggiare le specialità della zona come lampredotto, salumi e polpette.

A chi consuma in qualsiasi stand, sono applicati sconti al momento di pagare il parcheggio sottostante (chiedere preventivamente).

 

Santa Maria Novella

Santa Maria Novella

La Basilica, la piazza, l'Officina Profumo

I giardini

I giardini

Dai Bardini ai Boboli, i principali parchi di Firenze

Firenze in breve

Firenze in breve

Le informazioni per visitare la città

Luoghiromantici.com

Luoghiromantici.com

Idee per viaggiare