Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

 

Fiesole è una cittadina dei dintorni di Firenze

 

La strada per raggiungerla dal centro di Firenze attraversa una zona residenziale bellissima punteggiata dalle tipiche ville fiorentine rinascimentali. Fra queste c'è Villa Belcanto, una delle storiche Ville Unesco della famiglia Medici.

In questa antica dimora, il cui giardino è visitabile su prenotazione, si riunivano Lorenzo il Magnifico, il Poliziano e gli artisti padri dell’Umanesimo.

Il Teatro Romano

Nel IV secolo a.C. Fiesole era una forte città etrusca.

Testimonianza di questo glorioso passato sono le rovine del Teatro Romano, che si affaccia sul versante orientale della collina. Era capace di ospitare fino a 3000 spettatori.

Ancora oggi il Teatro di Fiesole viene utilizzato per concerti e spettacoli dell’Estate Fiesolana.

 

In Piazza Mino c’è la cattedrale romanica dedicata a S.Romolo; dall’anno 1000 prese il posto dell'antica Badia Fiesolana, subito fuori dal paese.

Il monumento equestre al centro della Piazza è dedicato all’incontro fra Garibaldi e il re Vittorio Emanuele II. Fu realizzato da Oreste Calzolari nel 1906.

 

Salendo per via di San Francesco, al lato della Cattedrale, si può ammirare un'incredibile vista su Firenzemolto suggestiva soprattutto al tramonto. 

 

 

Questa antica strada pedonale porta al convento medievale di San Francesco, che ha al fianco una badia risalente al 1399. Entrambe furono costruite sui resti dell’acropoli etrusca.

All’interno della chiesetta si possono ammirare l’Immacolata Concezione di Piero di Cosimo ed altre pregevoli opere.

Convento di San Francesco

Panorama su Firenze da Fiesole

 

Se ci troviamo a Firenze e abbiamo tempo a disposizione, una visita a Fiesole è consigliabile, sia per godere di strepitosi panorami sulla città o mangiare in uno dei romantici ristorantini, ma anche per apprezzare  e conoscere la vita di una tranquilla e tipica cittadina toscana di impronta ottocentesca.

 

"Fresche le mie parole ne la sera, ti sian come il fruscio che fan le foglie..."

 Questi i versi d'inizio de L'estate fiesolana,  poesia scritta da Gabriele d'Annunzio nel Giugno del 1899 e che descrive l'incanto dell'ora che precede la notte ammirando il panorama dalle colline di Fiesole.

Piazza Mino, Fiesole

In Toscana

In Toscana

I luoghi più belli

Firenze

Firenze

Le informazioni per conoscere la città

Luoghiromantici.com

Luoghiromantici.com

Idee per viaggiare