Il Promontorio dell’Argentario, nella Toscana del sud, offre scorci pittoreschi e fondali ricchi di grotte, ideali per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling.  

La spiaggia della Giannella

 

La penisola è unita alla terraferma da due strisce sabbiose che formano al loro interno la laguna di Orbetello: sono le spiagge della Giannella e della Feniglia. 

La laguna è tutelata dal WWF; qui sostano e nidificano numerose specie di uccelli fra i quali i fenicotteri  rosa e vari tipi di aironi.

La laguna ad Orbetello

 

Il nome di Costa d’Argento deriva dal colore grigiastro delle rocce, che sono ricche di minerali provenienti dai giacimenti delle colline circostanti. 

Porto Santo Stefano

 

Porto Santo Stefano, città principale del Monte Argentario, è una vivace cittadina molto frequentata dal turismo estivo.

Dal suo porto salpano le navi verso l’Isola del Giglio e Giannutri, nell'Arcipelago toscano. 

Porto Santo Stefano

 

Passando sul lungomare, al termine del paese, si raggiunge una strada panoramica che si inerpica sul promontorio offrendo panorami suggestivi dalle scogliere.

Le cale sottostanti, dal mare cristallino e trasparente, sono raggiungibili attraverso sentieri pedonali che attraversano i pendii scoscesi.

Monte Argentario, cala del Pozzarello

 Porto Ercole, il porto

 

Porto Ercole, dalla parte opposta del promontorio, è dominato da una fortezza eretta dagli Aldobrandeschi e ampliata in seguito dagli Spagnoli, i quali costruirono anche il Forte Filippo, sopra alla Cala Galera.  

Il porto moderno, in basso, ospita numerose imbarcazioni ed è presente un servizio di navette per raggiungere le spiagge vicine.

Porto Ercole e la spiaggia della Feniglia sullo sfondo

Porto Ercole

 

La vegetazione rigogliosa, il clima mite e il mare trasparente fanno dell'Argentario un luogo ideale dove trascorrere eccellenti vacanze.

Molto amato negli anni '60 dal jet set internazionale e dalle grandi famiglie italiane (Susanna Agnelli ne fu il sindaco dal 1974 al 1984), il Monte Argentario è frequentato oggi da molti esponenti della politica e dello spettacolo italiani.

 

La cucina tipica è semplice e genuina e fa prevalere l’uso dell’olio d’oliva alle salse.

Saporiti piatti alla brace, pasta fatta a mano, zuppe di pesce e cacciagione insaporita con le erbe aromatiche del luogo, ci faranno apprezzare i piatti  tramandati da generazioni di pescatori e pastori della Maremma.

Le comode strade della zona ci consentiranno poi di visitare facilmente i molti e affascinanti luoghi della Toscana del sud.