Castel Gandolfo fa parte del Parco regionale dei Castelli Romani e sorge dove si trovava la villa dell'imperatore Domiziano, un'immensa dimora che comprendeva i territori dalla Via Appia al lago di Albano.

 

Il lago di Albano, conosciuto come lago di Castel Gandolfo, fa capolino dietro gli angoli delle vie del paese, creando scenari davvero suggestivi.

 

"Il lago nel suo cratere, col suo colore di stagno, immobile e rilucente come una lastra d'acciaio levigato... Si sollevano gli occhi e si vede Castel Gandolfo, coi suoi edifici bianchi, la sua cupola rotonda, stagliata nell'aria..."

 

da Viaggio in Italia di Hippolyte Taine, 1864

 

Il Castello, nel medioevo, è stato feudo dei Gandolfi e poi dei Savelli. Fu ceduto alla Camera Apostolica nel 1596.

Da allora molti pontefici hanno trascorso alcuni periodi a Castel Gandolfo, soprattutto in estate.

 

Nella piazzetta principale del paese si trova il Palazzo Apostolico, residenza estiva pontificia dal 1600.

La Collegiata è dedicata a San Tommaso da Villanova, che fu canonizzato dal papa Alessandro VII nell' anno in cui fu terminata la chiesa, il 1658.

 

Il grande Palazzo Pontificio, con le ville Barberini e Cybo inglobate in seguito, è circondato da un parco di 55 ettari.

Alla sua costruzione hanno lavorato Carlo Maderno e Gian Lorenzo Bernini.

Per informazioni e visite guidate nei giardini potete consultare il sito ufficiale.

Sito ufficiale Vaticano/home

 

Il clima mite e ventilato, l'aria salubre e i meravigliosi paesaggi, fanno di Castel Gandolfo un'ottima località per una deliziosa vacanza a soli 20 chilometri da Roma.

"Non si è mai stanchi di quest'estate immortale che l'inverno non può intaccare"

Hippolyte Taine, 1864

Nemi

Nemi

Il più piccolo dei Castelli

Roma

Roma

Le informazioni in breve