La cittadina di Saint-Florent si trova alla base di Cap Corse, in Corsica, nella regione del Nebbio.

La baia, quasi come un fiordo, è circondata da colline che formano la Conca d’Oro, una delle zone più fertili di tutta l'isola.

Dalla Conca d’Oro proviene  il vino Patrimonio, primo vino corso ad aver ricevuto il riconoscimento di AOC. 

 Veduta del golfo di Saint Florent dal Deserto des Agriates

 

La zona, per la sua strategica posizione, fu a lungo contesa  fra Pisa e Genova.

Saint-Florent, fondata dal doge genovese Giano di Campofregoso nel 1439, sostituì in importanza la vicina cittadina di Nebbio, antica sede di un vescovato la cui cattedrale è ancora ammirabile a circa un chilometro di distanza.

Il porto di Saint Florent

 

Saint-Florent ha un centro storico pittoresco, bei dintorni e un porto turistico animato da ristoranti e locali per il dopo-cena.

Plage la Roya, St.Florent

 

Le vicine spiagge di Saleccia e Lotu, nel Désert des Agriates, hanno sabbia bianca e acque dai fondali cristallini che non hanno niente da invidiare a quelle caraibiche.

Sono raggiungibili  via mare con i motoscafi in partenza dal porto, oppure attraverso un servizio di Jeep fuoristrada che parte da Casta, sulla D81. 

Altrimenti possiamo ricercare un’insenatura selvaggia sulle coste del Cap Corse o frequentare la spiaggia del villaggio chiamata “La Roya”.  Si accede dalla parte ad ovest del paese superato il ponte di metallo sul fiume Aliso.

Alla Roya avremo la possibilità di praticare diversi sport e noleggiare le attrezzature per kayak, vela e windsurf.

Ci sono anche 3 centri diving. 

 

Il paese è piacevole, con caratteristiche che lo fanno assomigliare alle più rinomate località di mare francesi. Non a caso la cittadina è nota con il nome di Pétit Saint Tropez.  

Piazza Des Portes 

 

Nella Piazza Des Portes, porta d’ingresso a Saint Florent, ci sono il parcheggio sul porto e alcuni giardinetti con al centro il campo per bocce, uno dei giochi più apprezzati dai Corsi.

In ogni borgo, anche se piccolo, ce n’è almeno uno.

 

Le vie del centro storico sono piene di botteghe per la  vendita dei  prodotti locali.

Sul lungo molo i ristoranti sono numerosi: Saint Florent è famosa per la qualità dell’offerta gastronomica proposta.

Place Doria

 

Dalla piazzetta Doria si accede alla fortezza della Cittadella genovese. In Agosto c'è il Festival di Musica Latina frequentato da artisti  e gente dello spettacolo.

 La Cittadella, Saint Florent

 

Da lassù la vista del paese e del golfo sono superbe, da cartolina.

Panorama di Saint Florent dalla Cittadella

 Oletta

 

Un giro nei dintorni è da consigliare. Si possono visitare i paesini sulle colline, come Oletta, oppure addentrarci verso nord per il Cap Corse e vedere Nonza, celebre per la grande spiaggia nera.

 

Attraversando le vigne di Patrimonio e il Col di Teghime a 536 metri di altitudine, ci troveremo sulla cima della montagna in posizione dominante i due versanti, da lì si scende per raggiungere la città di Bastia.

La distanza da Bastia a Saint Florent è 23 chilometri.

Itinerario in Cap Corse

Itinerario in Cap Corse

Da Erbalunga a Macinaggio e Centuri, il giro della penisola