George Eugéne Haussmann era nato a Parigi nel 1809. Nominato prefetto del Dipartimento della Senna, per le sue doti di urbanista e politico, ricevette da Napoleone III l'incarico di modernizzare Parigi e farne la capitale più bella d'Europa.

 

Haussmann, che lavorò al progetto per 17 anni, fu affiancato dai migliori architetti e ingegneri dell'epoca e ricevette per il suo incarico il titolo nobiliare di Barone.

 

I lavori furono enormi e costarono ai cittadini espropri e tasse.

Le condizioni di vita però migliorarono notevolmente: furono ristrutturate la rete fognaria e idrica, vennero piantati alberi, creati parchi con fontanelle e delimitate aree aperte per far spazio a grandi viali, ampliando quella rete che già esisteva ai tempi di Luigi XIV.

L'illuminazione a gas, esistente dal 1825 e che aveva coniato per Parigi il nome di Ville Lumiére, venne triplicata.

 

Le norme stabilite per le costruzioni erano vincolanti: i palazzi dovevano essere allineati, avere al massimo 5 piani, di cui l'ultimo e il primo spesso terrazzati e il tetto inclinato a 45 gradi con abbaini e mansarde, le caratteristiche chambre de bonnes, camere della servitù.

La facciata era in pietra e andava ripristinata ogni 10 anni.

I costi per i proprietari furono spesso insostenibili, gli affitti triplicarono, la speculazione edilizia dilagò e chi non aveva i mezzi per pagare fu costretto a spostarsi in zone non interessate dal progetto.

 Il teatro dell'Opéra National de Paris

 

Furono ampliati gli arrondissement in modo da annettere alla città i piccoli borghi dei dintorni, in un sistema numerato a spirale che partiva dal centro.

Interi quartieri medievali vennero demoliti, preservando i più importanti monumenti al fine di valorizzarli in ampi spazi che li mettessero in evidenza.

Nuove costruzioni dalla mole adeguata ai grandi viali furono edificati in varie zone di Parigi, come la prestigiosa Operà di Charles Garnier e l'Hotel Dieu, l'enorme ospedale che si trovava fin dal Medioevo sull'Île de la Cité.

 l'Arco di Trionfo nella Place Charles Gaulle conosciuta come Place dell'Étoile

 

La Place De l'Étoile, con l'Arc de Triomphe edificato da Napoleone Bonaparte il primo, divenne il luogo rappresentativo del progetto di Haussmann. Posto al centro della piazza, l'arco era il punto focale da cui si diramavano 12 boulevards a formare una stella, l'Étoile appunto.

Parigi

Parigi

Tutte le informazioni